Supervisione – Metodologie

In un processo di apprendimento che si sviluppa attraverso la relazione tra il professionista supervisore e gli Assistenti Sociali nel corso della loro attività con lo scopo di sostenerli nella riflessione e nella valutazione dell’agire professionale, ovvero in relazione ai processi di aiuto e alle attività che essi realizzano.

Le relazioni di aiuto che il professionista mette in campo durante lo svolgimento del suo lavoro e quindi la relazione operatore-utente (anzi persona-individuo) ovvero due soggetti in relazione intersoggettiva. Si tratta di una supervisione che deve riguardare qualsiasi cosa che alla fine di uno “scambio” pone all’operatore un problema di “senso”; si tratteranno i problemi non per essere liquidati ma per essere ragionati, lavorati nella direzione di una ricerca di “senso”. Al supervisore spetta il compito di promuovere tale riflessione non di risolvere il problema.

Supervisione individuale

Si tratta di percorsi volti ad aumentare la consapevolezza personale e professionale, realizzabili con appuntamenti specifici presso gli studi dei professionisti o attraverso l’utilizzo di apposita piattaforma web proprietaria (webmeeting professionale) e secondo un preciso programma individuale stabilito con i supervisori (Dott. Zen e Dott. Banzato).

Supervisione di gruppo

Questi percorsi, sperimentato in varie formule, si realizzano in modalità sincrona (ore su piattaforma webmeeting/webseminar proprietaria) più una parte in modalità asincrona (su Portale FAD con video + materiali di supporto ed esercitazioni concordate) per un minimo di 6 e un massimo di 25 persone per gruppo. Sono anche attivabili in forma Blended ovvero: aula + FAD

Socialnet s.r.l. Unip.

Socialnet s.r.l. Unip.
Via Donizetti, 20
61011 - Gabicce Mare (Pu)


Tel. : 349.7623990 / 3338822385 dalle ore 9.00 - 12.30 / 15.30 - 18.30
Email: amministrazione@socialnet.it